L’edilizia del ‘900.

Le malte a base calce e cemento, denominate “tradizionali” hanno caratterizzato l’edilizia sia comune che di pregio per quasi tutto il ventesimo secolo. All’inizio degli anni ’80 vi è   stata l’introduzione dei “ premiscelati” materiali economici  composti da cemento , calce e sabbie carbonato di calcio, che hanno snaturalizzato e fatto perdere l’identità alle malte “tradizionali”.

Tradizionale, ma di qualità.

Per ridare vita e qualità alle vere malte tradizionali con la linea ‘900 il cemento portland, la calce idraulica artificiale e le sabbie di fiume, componenti base delle ricette tradizionali, vengono rimpiazzati con un pregiato cemento pozzolanico a bassissimo contenuto di clinker ed elevata resistenza al degrado e ai solfati, con una calce idraulica naturale NHL 3,5 certificata secondo normativa EN 459-1 prodotta in Italia e con una miscela di inerti naturali di cava e fiume denominata bio sabbie storiche.  La miscela di questi tre componenti da origine a malte tradizionali di elevata qualità capaci di garantire traspirabilità e protezione al degrado costanti e durature nel tempo. Queste malte oltre ad essere ottimali per il costruire secondo tradizione sono idonee per il restauro conservativo di tutti quegli edifici del secolo scorso, tutelati dalla Soprintendenza dei beni culturali, specialmente quelli costruiti tra la prima e la seconda guerra mondiale periodo in cui il cemento era considerato un materiale all’avanguardia per l’epoca.


Ultime News:

08 Febbraio 2013

Titolo

Contenuto della news, descrizione in breve dell'evento o dell'attività...

Ricerca: